Un pranzo alla Cascina Gaggioli

21/06/2013 - Cucina e contorni, Se ne parla

Si imbocca Via dei Missaglia, a sud di Milano, si svolta in Via Selvanesco e si lasciano alle spalle le bianche torri del quartiere Gratosoglio. In meno di 10 minuti raggiungete Cascina Gaggioli nel Parco Agricolo Sud Milano, dove siete immersi nella natura e circondati dai campi: non sembra neanche di essere a due passi dalla città.

In questo piccolo paradiso sopravvissuto all’invasione soffocante del cemento, si respira un’atmosfera di altri tempi. Papaveri e fiordalisi costeggiano il ciglio della stradina che, serpeggiando tra i verdi prati, arriva alla cascina. Le risaie dove si stagliano con fierezza gli eleganti aironi, fanno da cornice a questa piccola oasi incontaminata. I galli vi accolgono all’entrata della cascina con il loro canto. Poi si arriva nell’aia, dove sotto uno splendido porticato si possono gustare le prelibatezze che la cascina produce.

Il portico con i tavoli e le sedie per gustare in compagnia le primizie della cascina.

Lo scivolo e le altalene per i bambini.

Nella bottega (dove i prezzi sono ottimi come la qualità dei suoi prodotti) si possono infatti comprare cibi e bevande da portare a casa o da consumare direttamente sotto l’ombra del patio. Tutto biologico e  buonissimo! Pane casereccio, verdure e uova fresche, carni di allevamento biologico, varietà di formaggi, riso, yogurt e latticini, vino e perfino il gelato! Quando le cibarie non sono prodotte direttamente da Cascina Gaggioli provengono da altre cascine limitrofe che rispettano gli stessi principi di ecosostenibilità. Tutti i sabati a pranzo si possono fare grigliate con amici e parenti grazie ai barbecue messi a disposizione della clientela. Piatti, posate e condimenti sono offerti e c’è pure una macchina per fare il caffè espresso. Il personale è gentilissimo e sempre pronto a rispondere alle domande poste dai più curiosi.

Per grandi e piccini, dopo il pranzo è d’obbligo una visita alla stalla dove si possono ammirare mucche e  vitellini, galline, pulcini e cavalli.

Abbiamo trovato questi dolci gattini che dormivano profondamente in un carretto… non c’era verso di svegliarli! 

I galli ci mostrano orgogliosamente il loro lato B.

Una famigliola felice.

Noi che abbiamo passato una giornata in questo posto meraviglioso non vediamo l’ora di tornare, magari in bicicletta, e  vi consigliamo vivamente di andarci!

Giulia Mantovani