Stampa hawaiana: sulla camicia e non solo!

31/05/2013 - E adesso shopping

Arriva da lontano la celebre stampa hawaiana, dall’Estremo Oriente per l’esattezza. Negli anni Venti, quando indossare un indumento che scoprisse le braccia era considerato uno scandalo, la camicia a maniche corte con la leggendaria fantasia inizia a diffondersi nelle isole Hawaii, ai confini del grande “impero” statunitense.

Mango, 29,99 euro www.mango.com

 

Furono gli abili sarti cinesi e giapponesi che ibridarono la loro iconografia fatta di linee sinuose e motivi naturali ai colori e allo spirito polinesiano, catturato nelle sue tele da Gauguin qualche decennio prima. L’originale pattern veniva impresso con la tecnica della serigrafia o tramite stampi di legno sulle camicie a maniche corte, già adottate dai missionari che si trovavano nell’area per evangelizzare i nativi.

Oviesse, 9,99 euro www.ovs.it

Poi negli anni Cinquanta arriva il benessere e le navi da crociera iniziano a solcare il Pacifico, destinazione: Honolulu. Da qui turisti e marinai tornavano carichi di bizzarri souvenirs tra cui le mitiche camicie stampate. Ormai la camicia hawaiana è parte integrante del nostro immaginario, la ricordiamo indosso a Elvis Presley e all’investigatore privato Thomas Magnum, nella serie televisiva cult degli anni Ottanta, Magnum P.I. Quest’anno la vediamo ricomparire nei negozi e sulle passerelle e non solo sulle camicie: il pattern ha ormai contagiato l’intero guardaroba.

Zara, 39,95 www.zara.com

Zara, 69,95 www.zara.com

Vans, 93,00 euro www.vans.it

 

Giulia Mantovani