Cavoli a….cena, ma solo di bellezza

27/03/2013 - Cucina e contorni

Prima di dare il benvenuto alla primavera, che in qualche città tarda ad arrivare, ecco un’idea per imbandire il tavolo.
apparecchiatura

La mente diabolica è quel vulcano della mia amica Luciana, che è riuscita a creare un fil rouge tra le decorazioni e il menù proposto dimostrando che per sorprendere i propri commensali non occorrono grandi artifizi.
L’atmosfera proposta è impeccabile soprattutto se pensiamo che oggi c’è grande attenzione all’alimentazione, al bio, alla natura. Ecco la poesia del cibo: basta qualche foglia di verza a custodire le ciotole della composta degustata di li a poco, qualche candela e l’immancabile edera che qualche fortunato potrà reperire in giardino.
Già che ci sono, vi lascio anche l’ultimo dei suoi “esperimenti”: pronto sul tagliere per accompagnare il chutney di cipolla o la mostarda di lamponi, il pane al farro con curcuma e formaggio.

Cavoli, che bontà!

Alessia Impagliazzo

pane

Pane al farro con curcuma e formaggio
Realizzata con la macchina del pane.

Ingredienti

1 cucchiaio e mezzo di olio di girasole
2 cucchiai di curcuma
270 ml di acqua
130 ml di latte
500 gr di farina bianca
100 gr di farina di farro
80 gr di formaggio stagionato a pasta dura (in questo caso pecorino siciliano molto forte)
2 cucchiaini di zucchero
1 cucchiaino e mezzo di sale
2 cucchiaini di lievito secco in granuli
3 cucchiai di semi di zucca

Procedimento
Per un panetto da 750gr introdurre nella macchina del pane, tutti gli ingredienti seguendo l’ordine in cui sono indicati. Utilizzare il programma base 1, presente in tutti i modelli di macchine per il pane in commercio. Prima della fase di cottura aggiungere una manciata di semi di zucca sul panetto.